Pyrhönen Tuomas

Tuomas Pyrhönen

Organo

Dottore in musica, Tuomas Pyrhönen è oggi tra i più attivi
concertisti d’organo finlandesi. Ha studiato alla Sibelius-
Academy di Helsinki superando l’esame di laurea in musica nel
1994 e il diploma di organo nel 1996, ha studiato organo con il
professor Kari Jussila. Subito dopo ha studiato presso la
Stuttgart Music University con il professore Ludger Lohmann
conseguendo il suo “Esame artistico finale” nell’estate 1998. Tra
settembre 2010 e novembre 2015, Tuomas Pyrhönen ha
conseguito il dottorato sulla musica finlandese contemporanea
presso la Sibelius Academy alma mater musica finlandese
contemporanea avendo il prof. Jouko Linjama come
compositore di riferimento.
Il signor Pyrhönen ha approfondito privatamente
l’improvvisazione d’organo con Anders Bondeman a Stoccolma.
Pyrhönen ha tenuto il suo primo concerto nella chiesa di Kallio a
Helsinki nel dicembre 1998. Come organista si è esibito in
Ungheria, Estonia, Lituania, Lettonia, Russia, Bielorussia,
Svizzera, Danimarca, Italia, Norvegia, Islanda, Armenia,
Ucraina, Slovacchia, Repubblica Ceca, Croazia, Polonia,
Irlanda, Francia, Svezia, Germania, Austria, Nuova Zelanda,
Stati Uniti e Messico. I luoghi più importanti per i suoi concerti
sono stati la cattedrale di Riga, Notre Dame de Paris, la chiesa
anglicana di St Thomas a New York City e la Basilica Antiqua de
Guadalupe a città del Messico.
A Tuomas Pyrhönen piace molto la musica contemporanea. Ha
anche trascritto opere pianistiche e orchestrali per organo.
Inoltre esegue regolarmente un repertorio di base e gemme
d’organo raramente ascoltate indipendentemente dall’epoca
della musica e improvvisa anche con piacere. Pyrhönen ha
registrato quattro cd, tra gli altri uno contenente opere d’organo
di Peteris Vasks, registrato nella cattedrale di Riga. Ha anche
registrato innumerevoli volte per la società di trasmissione
finlandese Yle.
Tuomas Pyrhönen è musicista presso la parrocchia di Joensuu
dal febbraio 2002. È anche insegnante d’organo e critico
musicale. I suoi passatempi preferiti sono la lettura di letteratura
classica, la visione di film per lo più non di Hollywood, l’ascolto di
musica (raramente musica d’organo) e viaggi.

I commenti sono chiusi