Mortaloni Alessia

ALESSIA MORTALONI
Fortepiano

Si è brillantemente diplomata in Pianoforte presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro, dove ha conseguito anche il Diploma Accademico di II livello in Didattica della Musica.

Nel 2001 si è laureata in Filosofia presso l’Università degli Studi di Urbino.

Si dedica all’esecuzione del repertorio solistico e cameristico su pianoforti d’epoca: nel 2013 ha conseguito la laurea nel Corso Accademico di II livello in “Pianoforte storico – Fortepiano e pianoforte d’epoca fino al 1890”con il M° Claudio Veneri presso il Conservatorio di Musica di Perugia con il massimo dei voti e la lode con una tesi dal titolo “Il pianoforte della Rivoluzione industriale di John Broadwood e le Sonate op.40 n.2 e op.50 n.3 di Muzio Clementi”; segue anche masterclass in fortepiano e tastiere storiche con i M°Bart Van Oort e Flavio Ponzi.

Possiede un fortepiano “square” originale di marchio J.Broadwood del 1829 con cui tiene recitals in diverse rassegne concertistiche in svariati festival: “Festival dei due mondi – Spoleto”, “Musica ai SS.Apostoli” Roma, “Festival delle nazioni” Roma, “Concerti di mezzogiorno “ Lago D’Orta, “Festival di Bellagio e del Lago di Como”, “Poliphonica Festival”, “Domeniche in armonia” Cuneo, “Sirolo in Musica”, “Stagione di musica antica – Seicento Novecento” Pescara, “Sferisterio Opera” Macerata, “Rassegna Concertistica picena” Ripatransone,“Festival Cameristico della Val d’Esino”, “Stagione Musicale” Pignataro Maggiore e molti altri.

Inoltre collabora in qualità di pianista con l’Accademia dei Musici – Museo dei pianoforti storici di Fabriano.

Sin da giovanissima ha seguito corsi di perfezionamento in pianoforte con i M°Lidia Proietti, Lya De Barberiis, Bruno Canino presso l’Arts Academy di Roma e il M°Bruno Bizzarri.

Inoltre, come maestro collaboratore al pianoforte, ha studiato presso l’Accademia di perfezionamento di “SpazioMusica” con i M°G. Ravazzi e S. Magli.

Ha partecipato a diversi concorsi nazionali vincendo nel 1998 il terzo premio al concorso pianistico “I giovani e l’arte” – organizzato dal Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara.

Attiva anche in ambito didattico, ha frequentato seminari sull’ Orff – Schulwerk Italiano a Roma e a Assisi, seminari sul metodo Kodaly presso il Centro Studi di Didattica Musicale “Roberto Goitre” di Torino; sulla didattica pianistica presso il CRSDM (Centro di Ricerca e Sperimentazione per la Didattica Musicale) di Fiesole e presso la Scuola Popolare Donna Olimpia a Roma, e corsi sul rapporto fra educazione musicale e nuove tecnologie presso il Centro Studi Musica & Arte di Firenze, il Centro Studi Musicali “Inteatro” di Polverigi e il Nuovo Centro Didattico Musicale di Castelfidardo.

 

I commenti sono chiusi