Caporali Fausto

FAUSTO CAPORALI
Organo

Si è diplomato nel 1981 in Organo e Composizione organistica Al Conservatorio  “G. Verdi” di Milano studiando con Gianfranco Spinelli e nel 1983 ha conseguito il titolo di Maestro in Canto Gregoriano al Pontificio Istituto Ambrosiano di Musica Sacra.

Si è in seguito perfezionato partecipando ai corsi di H. Vogel (musica organistica barocca della Germania del Nord), A. Isoir (musica francese del periodo barocco), E. Kooiman (musica francese), L. Rogg (Bach, Mozart, improvvisazione), M. C. Alain (Bach, Alain), D. Roth (sinfonismo francese moderno), G. Parodi (romanticismo tedesco).

Ha studiato privatamente a Parigi con D. Roth ed ha frequentato ad Haarlem i corsi estivi di improvvisazione di N. Hakim.

Per i tipi di Armelin Musica – Padova ha pubblicato “L’Improvvisazione Organistica – Un metodo teorico e pratico”, “Propedeutica all’improvvisazione organistica”, un volume sull’opera organistica di O. Messiaen ed ha curato pubblicazioni di musiche inedite di autori barocchi.

É autore di un libro sugli organi della città di Cremona.

Si è classificato secondo al Concorso di Improvvisazione Organistica di Biarritz nel 1995 e nel 1997, ed è stato semifinalista nel 1996 al Concorso Internazionale di improvvisazione di Haarlem.

Come compositore ha al suo attivo un Terzo Premio al Concorso AGIMUS di Varenna nel 1996; è autore di diverse cantate su testi sacri, di musica strumentale e cameristica eseguita con successo di pubblico e di critica.

Svolge attività concertistica sia come solista che come accompagnatore di gruppi vocali e strumentali. Ha tenuto concerti  in Germania, Francia, Svizzera e ha inciso per la Prominence (“Il grande organo del Santuario di Caravaggio” – 1996), per la Syrius (“Toccatas” – 2002, “Grand Etudes de Concert” – 2004), e per MV (Organisti e Maestri di Cappella del Duomo di Cremona – 2005).

Tiene regolarmente corsi di improvvisazione in Italia per conto di varie associazioni organistiche fra cui l’Associazione Italiana Organisti di Chiesa.

E’ titolare del grande organo della Cattedrale di Cremona e  della Cattedra di Organo complementare e Canto gregoriano presso il Conservatorio di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *