Duo Tromba e Organo – LENTATE SUL SEVESO (MB)

Domenica 10 Dicembre ore 21:00
Parrocchiale di Sant’Anna
BIRAGO di LENTATE SUL SEVESO (MB)

Duo Tromba ed Organo
Matteo Alcaini e Donato Giupponi

  • George Friedrich Händel (1685-1759)
    Suite in D Major
    overture
    gigue
    aire (menuetto)
    march (bourrée)
    march
  • Jan Pieterszoon Sweelinck (1562-1621)
    Ons is gheboren een kindelijn
    tema e variazioni sopra “Puer nobis nascitur” – organo solo
  • Ennio Cominetti (*1957)
    Puer nobis nascitur (da van Eyck)
    tema e otto variazioni
  • Pietro Alessandro Yon (1886-1943)
    Il Natale in Sicilia (Cornamusa), allegretto – organo solo
  • Giovanni Buonaventura Viviani (1638-1692)
    Sonata Seconda
    andante, minuetto, adagio, aria, presto
  • Hartwig Barte-Hanssen (*1961)
    Summ-summ-Biene op.107 – organo solo
  • Jeremiah Clark (1650-1707)
    English Suite
    trumpet tune
    an ayre
    the Prince of Denmark’s March

Si costituisce nell’ Agosto del 2009, con l’obiettivo di promuovere prevalentamente la musica Rinascimentale e Barocca, riscoprendo tanto i concerti e le cantate originariamente concepite per questo strumento, quanto gli adattamenti ritenuti più idonei e di particolare effetto.

È in tale contesto che nasce il progetto denominato “The Royal Music” – specificatamente dedicato al periodo Elisabettiano – fra le Suites di Clark, Stanley ed Haendel, alternate a brani solistici dei vari Weelkes, Henry VIII e Byrd, tutti musicisti inglesi (di fatto, o d’adozione), appunto.

Il Duo, è reduce da una forte attività promozionale, di cui si ricordano: il “Circuito Organistico Internazionale” a Montevecchia (LC), il “Festival Serassi” di Gottro di Carlazzo (CO), la Rassegna “Ad Memoriam” a Leffe (BG), l’ “Estate in Musica” di Acqui Terme (AL), il Festival “Carlo Prati” di Novate Mezzola (SO), il “Frühlingsfest” di Brauweiler a Colonia (DE), la Rassegna “Valcellina in Musica” a Montereale (PN) e molte altre, sempre sostenute dal vivo consenso di pubblico e di critica.

A questo proposito fra l’altro, su “La Stampa” di Torino è apparsa una recensione che descrive il progetto, come “….un crescendo ininterrotto di emozioni da attribuire agli interpreti, raffinatissimi e appassionati, che incantano un uditorio letteralmente deliziato….. senza dubbio questo finirà per essere ricordato tra i concerti più belli dell’anno….davvero intelligente ed efficace anche l’impaginazione della serata: giusti e meritati gli applausi, grati alla superba qualità degli interpreti…”

È del “Corriere della Sera” la recentissima critica che definisce il Duo, “una delle formazioni cameristiche più originali d’Italia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *